01dic2017

Tornos presenta il modello DT 26: ancora pił funzionalitą!


 

 

 

Una cinematica semplice e robusta

il centro di tornitura TORNOS Swiss DT 26 ha una cinematica lineare a cinque assi comprovata.
Dato il diametro e la potenza della macchina, gli ingegneri Tornos hanno favorito una buona evacuazione dei trucioli posizionando il pettine sulla canna o sul fuso.
Infatti, con mandrini con una potenza di oltre 10,5 kW nelle operazioni principali e lavorazioni posteriori, nonché con un diametro di 25,4 mm, il modello Swiss DT 26 si dimostra efficace in questo campo.

Semplice e modulare

Nel mercato attuale, gli utenti devono affrontare molte sfide: devono rispondere rapidamente alle esigenze dei loro clienti in un ambiente spesso incerto, con tempi di risposta immediati. È quindi molto importante essere in grado di reagire rapidamente a qualsiasi richiesta e Tornos lo ha capito bene. Ora tutte le macchine del costruttore di Moutier hanno aree di lavorazione modulari. Anche le macchine entry-level, infatti, sono ora in grado di effettuare operazioni avanzate.

Pertanto, il centro di tornitura Tornos Swiss DT 26 non si limita alla tornitura e alla fresatura, ma da la possibilità di installare diversi portautensili, per aiutare l´utente a soddisfare le più svariate esigenze.

Modularità nelle operazioni principali

La macchina riceve in serie quattro frese radiali per il funzionamento principale. Questa apparecchiatura consente all´utente di beneficiare di una grande flessibilità. Per aumentare questa flessibilità, è possibile dotare la macchina di una fresa rotante o di un poligonatore. Il centro di tornitura Swiss DT 26 può facilmente produrre viti medicali o fresatura piatta con questi due dispositivi. La fresa rotante può essere inclinata di +/- 15 °, può ruotare a 5000 giri al minuto massimo e può lavorare con un diametro massimo di 10 mm.
Il poligono nel frattempo, ruota ad un massimo di 5000 giri al minuto anche, il diametro dello strumento poligono è di 80 mm.

 

Modularità per lavorazioni posteriori

La modularità nell´operazione principale è già significativa su una macchina entry-level, ma non si ferma qui: la stazione di lavorazione posteriore può anche ricevere utensili fissi o motorizzati.

È anche possibile dotare questa stazione di utensili avanzati come un mandrino ad alta frequenza, in particolare per realizzare un ingombro Torx® o un dispositivo di taglio.

Attrezzatura completa

I portautensili della Swiss DT 26 sono compatibili con Swiss GT 26, Swiss ST 26, Swiss GT 13 e Swiss DT 13. Oltre a questi portautensili, Tornos offre un´attrezzatura completa per le sue macchine.

Che si tratti di un caricatore di barre o di un trasportatore di trucioli, di mandrini ad alta frequenza o di un estrattore di nebbie d´olio, Tornos ha sempre una soluzione per le vostre esigenze.
 

Per il download del catalogo:

https://www.tornos.com/sites/tornos.com/files/data/Brochure/Swiss_DT/brochure_swiss_dt_eng.pdf 

 

Per ulteriori informazioni

www.tornos.com

Elenco news