27lug2020

Al via la Call for Papers per IVS 2021


 

 

IVS lancia l’appello alla filiera delle valvole industriali per ricevere, entro il 15 dicembre, contributi scientifici e tecnologici ad alto contenuto di innovazione per le sessioni di convegni della quarta edizione della fiera
 
 
 
Bergamo, 27 luglio 2020 – Si è aperta la Call for Papers per la quarta edizione di IVS – Industrial Valve Summit 2021, il summit internazionale dedicato alle valvole industriali e alle soluzioni di flow control in programma il 26 e il 27 maggio 2021 alla Fiera di Bergamo. Sarà possibile proporre le memorie per le sessioni di convegni fino al 15 dicembre 2020 e i migliori documenti tecnico-scientifici saranno presentati dagli autori durante le conferenze e i workshop.
 
È dalla prima edizione della fiera, nel 2015, che IVS si candida a punto di riferimento nella discussione scientifica nel campo delle valvole industriali e delle tecnologie connesse, attraverso la partecipazione attiva degli attori più innovativi del settore. Il summit, infatti, intreccia da sempre l’offerta espositiva di rilievo globale ad un’anima formativa ed informativa che dà vita a un ricco calendario di convegni in cui si discutono tematiche e tendenze attuali e si esaminano gli sviluppi strategici dell’intera filiera.
 
A curare il ciclo di conferenze sarà nuovamente ValveCampus, il «think tank» dell’industria valvoliera italiana, che sin dalla sua fondazione rappresenta il partner tecnico-scientifico di riferimento di IVS. Il lavoro sarà svolto in sinergia con Confindustria Bergamo e Ente Fiera Promoberg.
 
IVS e ValveCampus hanno elaborato insieme un modo per estendere la vita dei contenuti delle conferenze organizzate durante il summit e per rilanciare il concetto di formazione e innovazione permanente: gli abstracts diventeranno parte di una piattaforma online di conoscenze condivise, a cui tutti i visitatori di IVS e i professionisti del settore potranno avere accesso libero e continuo.
 
«Lean and Digitize, nuove sfide per il settore delle valvole» è il tema che indirizzerà le sessioni di conferenze tecnico-scientifiche di IVS 2021 e sono cinque gli argomenti su cui i convegni si focalizzeranno. Il primo è incentrato sugli sviluppi e le prospettive nel design delle valvole di sicurezza, nei materiali, nei processi di manifattura, nei rivestimenti e nelle tecnologie anticorrosione. Quindi si parlerà di attuatori e tecnologie di controllo nell’ambito delle smart technologies e dell’abbattimento delle fugitive emissions correlato all’ottimizzazione delle guarnizioni per valvole. Avrà un rilievo particolare il tema dell’innovazione, unito alle tecnologie in crescita e agli scenari futuri. Infine, saranno approfonditi gli standard internazionali, le specifiche delle forniture, la gestione e la revisione della documentazione Lean e le tecnologie di ispezione da remoto.
 
Gli argomenti viaggiano in continuità con i temi sviluppati nelle sessioni di conferenze dell’edizione 2019 di IVS, che sono state l’occasione per studiare le opportunità di progettazione e produzione delle valvole offerte dalla stampa 3D, oltre alle tecnologie di simulazione in tempo reale dei processi produttivi e della fluidodinamica di componenti meccanici.
 
Per l’edizione 2021, gli organizzatori di IVS creeranno un padiglione in più portando la superficie espositiva della fiera da 13 mila a 18 mila metri quadrati. Uno sviluppo necessario per accompagnare la forte crescita della fiera, testimoniata dall’ascesa del numero di visitatori, di espositori e del traffico sui canali di comunicazione. La terza edizione del summit ha richiamato nel capoluogo orobico più di 250 aziende e quasi 11.000 visitatori, numeri superiori del 36% rispetto alle 8.000 presenze fatte segnare nell’edizione 2017 e triplicati in confronto ai 3.500 accessi registrati nel 2015. Si sono inoltre quadruplicati gli accessi al sito internet della fiera nei mesi che precedono il momento espositivo, e sono passati dai 70 mila registrati nel 2017 ai 300 mila dello scorso anno.
 
www.industrialvalvesummit.com

 

Elenco news