13feb2021

Anteprima mondiale: Con la DMF 300|8, DMG MORI stabilisce nuovi standard nella lavorazione flessibile di pezzi fino a 3.000 mm di lunghezza o pezzi più corti in due aree di lavoro separate


 

 

 

Prestazioni di fresatura costanti su una corsa di 3.000 mm

 

  • Prestazioni di fresatura affidabili grazie alla sporgenza costante
  • Massima qualità delle superfici e precisione assoluta, grazie all’azionamento diretto negli assi Y e Z e al concetto di raffreddamento integrato
  • Massima flessibilità durante la lavorazione, grazie alla testa portafresa dell’asse B con campo di brandeggio ± 120°
  • Ampia zona lavoro con corse di 3.000 x 800 x 850 mm
  • Massima produttività grazie all’attrezzaggio in tempo mascherato con paratia opzionale per la lavorazione con ciclo pendolare
  • Tecnologia di fresatura / tornitura per l’eliminazione di fasi di lavorazione su successive macchine
  • Elevata dinamica con rapidi fino a 50 m/min di serie e fino a 80 m/min con motore lineare sull’asse X (in opzione)

Rispetto alla versione precedente DMG MORI ha potuto aumentare l’area di lavoro della DMF 300|8 del 60%.

 

Dopo che la DMG MORI ha inaugurato la nuova era della sua serie di macchine a montante mobile con la DMF 200|8, segue ora l’anteprima mondiale della più grande DMF 300|8. Una tavola lunga 3.300 mm offre agli utilizzatori la massima flessibilità anche durante la lavorazione di pezzi lunghi. Un nuovo punto forte è la lavorazione di fresatura-tornitura, che opzionalmente estende l'universalità della macchina e crea nuove soluzioni per i clienti. La DMF 300|8 beneficia dello stesso concetto innovativo della DMF 200|8: una sporgenza costante garantisce prestazioni di fresatura stabili su tutta l'area di lavoro, il cambio utensile di nuova concezione avviene dietro alla tavola di lavoro in modo sicuro e un concetto di raffreddamento olistico garantisce un'accuratezza termica molto elevata a lungo termine.

 

Le macchine a montante mobile DMF di DMG MORI sono sempre state sinonimo di massima flessibilità. Pertanto, l'area di lavoro della macchina è stata anche un punto importante per l'ultimo nuovo sviluppo. "Siamo stati in grado di aumentare l'area di lavoro della DMF 300|8 di un ulteriore 60% rispetto al modello precedente", spiega Fabian Suckert, amministratore delegato di DECKEL MAHO Seebach. Anche l'innovativo cambio utensile del nuovo concetto di macchina contribuisce a questo. “Ciò avviene dietro la tavola di lavoro: rapido, senza collisioni e sicuro per il processo. Ciò consente di utilizzare l'intera superficie di serraggio." Inoltre, la macchina può essere equipaggiata con utensili lunghi 400 mm, un punto di forza unico in questa classe di macchine.

 

 

L'asse Y costantemente a sbalzo garantisce una rigidità costante della macchina lungo l'intera corsa.

 

 

Il portafoglio di opzioni della DMF 300|8 offre inoltre agli utilizzatori la massima flessibilità. La macchina può essere opzionalmente equipaggiata con una tavola circolare integrata, con due tavole circolari integrate o con una tavola aggiuntiva come asse A. Ciò significa che non c'è quasi alcun limite alla flessibilità in termini di tavole di lavoro. Una paratia, disponibile in opzione, divide la zona lavoro in due aree di lavoro separate, che gli utenti possono attrezzare in tempo mascherato, indipendentemente l’una dall’altra. Con l'anteprima mondiale della DMF 300|8, DMG MORI presenta anche un'altra novità nella serie DMF: il kit di costruzione modulare è completato da una tavola circolare FD per operazioni di fresatura-tornitura impegnative ed efficienti. Questo è disponibile anche per la DMF 200|8, proprio come l'asse A opzionale, perfetto tra le altre cose per la lavorazione di alberi di grandi dimensioni.

 

Una tavola lunga 3.300 mm offre agli utenti la massima flessibilità, anche durante la lavorazione di pezzi lunghi.

 

Massima precisione di lavorazione per minime tolleranze dei componenti

Il concetto di macchina stabile delle macchine a montante mobile di DMG MORI si ritrova naturalmente anche nella DMF 300|8. L'asse Y con sporgenza costante garantisce sempre la stessa rigidità alla macchina su tutta la sua corsa. In questo

modo, è possibile far lavorare il mandrino sempre alla massima potenza, indipendentemente dalla sua posizione nella zona lavoro, senza che la macchina cominci a vibrare.

L’eccellente sistema di raffreddamento di serie consente un'elevata precisione termica a lungo termine con le tolleranze più basse, mentre le viti a ricircolo di sfere ad azionamento diretto negli assi Y e Z garantiscono le migliori finiture superficiali. Nella sua configurazione di base, la DMF 300|8 vanta una velocità di rapido fino a 50 m/min. Con l'azionamento lineare opzionale nell'asse X, raggiunge fino a 80 m/min, assicurando una lavorazione dinamica e altamente produttiva in ogni momento. L'ampio sistema modulare include anche un'ampia varietà di mandrini speedMASTER con la già nota garanzia di 36 mesi, indipendentemente dalle ore di esercizio.

 

Automatizzata e digitalizzata

Sul lato del controllo, la DMF 300|8 è dotata di serie di CELOS e Siemens. Il controllo Heidenhain è disponibile in opzione. Fabian Suckert fa riferimento alla propensione orientata al futuro della macchina a montante mobile: “Come tutte le macchine DMG MORI, anche la DMF 300|8 può essere facilmente integrata nelle infrastrutture digitali. Inoltre, i nostri clienti possono aumentare la loro produttività grazie agli esclusivi cicli tecnologici DMG MORI appositamente progettati per la serie DMF." Per citare un esempio, con l’aiuto del nuovo ciclo tecnologico angularTOOL, è possibile programmare senza difficoltà teste angolari liberamente orientabili. "La DMF 300|8 garantisce una produzione competitiva nel lungo termine e orientata al futuro, anche attraverso la sua interfaccia per la produzione automatizzata".

 

Per informazioni: https://it.dmgmori.com/

Elenco news