15dic2020

I portautensili di BIG KAISER passano con successo i test della forza di taglio e si confermano i più performanti del mercato


I test condotti con strumentazione di misura Kistler evidenziano migliori prestazioni rispetto ai portautensili della concorrenza. Questo comporta una maggiore durata degli utensili, tassi di asportazione del truciolo più elevati e risparmi complessivi sui costi di produzione

 

Ruemlang, Svizzera – 15 dicembre 2020 – BIG KAISER, leader mondiale nella realizzazione di utensili e soluzioni per lavorazioni meccaniche di altissima qualità e precisione, ha eseguito una serie di test della forza di taglio utilizzando strumentazione di misura fornita da Kistler, fornitore globale di riferimento nelle tecnologie di misura dinamica. La forza di taglio viene misurata nell'arco di un certo periodo di tempo e quindi fornisce ai clienti informazioni reali sulla stabilità delle lavorazioni, consentendo una valutazione precisa riguardo il miglioramento dei processi di produzione.
 
Per ottenere risultati oggettivi di prova comparativa del portautensili, BIG KAISER ha utilizzato la soluzione di misura della forza di taglio Kistler che comprende un dinamometro multicomponente Kistler 9119AA, un amplificatore di carica da banco LabAmp ed il software di analisi DynoWare. BIG KAISER ha misurato e confrontato attributi quali lo squilibrio e la concentricità di ogni portautensili testato e caratteristiche di lavorazione quali la qualità dei trucioli, lo sviluppo di vibrazioni e la qualità della superficie lavorata.

 

                             

"BIG KAISER ha messo alla prova il suo portapinze                          

idraulici MEGA New Baby Chuck e ha confrontato i risultati dei            

tagli di fresatura a spallamento con quelli di tre portautensili della concorrenza."
 
BIG KAISER ha messo alla prova il suo portapinze MEGA New Baby Chucke ha confrontato i risultati dei tagli di fresatura a spallamento con quelli di tre portautensili della concorrenza. Il mandrino era accoppiato ad un utensile da taglio in metallo duro con diametro da 12 mm impegnato nel taglio di acciaio temperato (C45E) ad una velocità di 100 m/min con una profondità assiale (Ap) di 12mm. Per un confronto significativo, la profondità radiale di taglio misurata (valore Ae) è iniziata ad una profondità di passata di 0,5 mm, aumentando gradualmente in incrementi di 0,5 mm ad ogni step.

 

 

 Il portapinze MEGA New Baby Chuck.

 

"I risultati del test hanno dimostrato che il portapinze  MEGA New Baby

Chuck ha permesso di ottenere profondità radiale con valori Ae più alti 

radiale con valori Ae più alti con vibrazioni a livelli accettabili.

 


 
I risultati del test hanno chiaramente dimostrato che il portapinze MEGA New Baby Chuck ha permesso di ottenere profondità radiale di taglio con valori Ae più alti, mantenendo comunque i valori relativi alle vibrazioni a livelli accettabili. I risultati del test hanno dimostrato in modo oggettivo che i portautensili dei concorrenti hanno raggiunto appena il 50-70 % delle prestazioni dei portautensili BIG KAISER, indicando che il mandrino testato di BIG KAISER consente tassi di rimozione più elevati e, quindi, una maggiore produttività e un'efficienza dei costi superiore, insieme ad una maggiore durata dell'utensile.
 
Vantaggi della misurazione della forza di taglio 
La misura della forza di taglio è rappresentativa della combinazione di diverse variabili riferite ad utensili e materiali direttamente correlate alla durata di un utensile. Valutando le curve e le tendenze delle forze misurate, è possibile determinare i meccanismi di usura che sono responsabili del carico dell'utensile, ed implementare gli opportuni miglioramenti.
 
Inoltre, la stabilità dell'utensile è direttamente correlata alla forza di taglio. L'impatto sulla stabilità può essere dedotto dalla dinamica delle forze prima che qualsiasi effetto visibile diventi manifesto. Ciò consente di avanzare ulteriori interessanti deduzioni sul processo: ad esempio, la misurazione della forza di taglio mostra a colpo d'occhio se il punto di taglio, cioè il punto in cui l'utensile penetra nel materiale, provoca elevate deviazioni della forza.
 
"Utilizzando i sensori piezoelettrici per misurare con precisione la forza di taglio, si ottiene un intervallo di dati relativamente più ampio di quello ottenibile con gli estensimetri standard e, cosa più importante, queste misurazioni sono indipendenti dalla lunghezza dell'utensile, quindi rivelano oggettivamente le effettive prestazioni di un portautensili", afferma David Stucki, Divisional Marketing Manager Kistler. 

 

"Anche la gamma di mandrini idraulici ha passato con successo il test Kistler."
 
"Questi test hanno dimostrato che i mandrini BIG KAISER possono essere utilizzati a valori Ae più elevati rispetto ai prodotti della concorrenza, mantenendo comunque al minimo i livelli di vibrazione", spiega Marco Siragna, Product Manager BIG KAISER. "Poiché i sensori sono sempre più integrati negli utensili, notiamo una tendenza crescente verso l'interconnessione dei sistemi e dei componenti che compongono l'ambiente di produzione, cosa che rende essenziale per i nostri clienti poter fare affidamento su dati affidabili relativi a prestazioni reali".
 
BIG KAISER ha eseguito test della forza di taglio con strumentazione Kistler anche su altri prodotti della sua gamma di portautensili, tra cui i mandrini idraulici di tipo Standard e Jet-Through, il mandrino di fresatura Hi-Power Milling Chuck e il portapinze MEGA E Chuck. In tutti questi casi, i risultati sono stati positivi e paragonabili a quelli ottenuti con il mandrino MEGA New Baby Chuck.

 

www.bigkaiser.com/it

Liste des nouvelles